Ti trovi qui: Home » In evidenza

Una dottorata Unimore si è aggiudicata il Premio “Laura Bassi”

Giovane dottorata Unimore in Fisica si aggiudica il Premio “Laura Bassi” per operosità scientifica. E’ la dott.ssa Maria Chiara Spadaro che ha ottenuto questo riconoscimento, riservato a laureati in Fisica dopo il maggio 2011, assegnato dalla Società Italiana di Fisica. La consegna avverrà in settembre nel corso del 104° Congresso Nazionale che si terrà ad Arcavacata di Rende in provincia di Cosenza.

La giovane, che dal 2013 al 2016 ha frequentato con successo la Scuola di Dottorato “Physics and Nanoscience” di Unimore, sotto la guida del prof. Sergio D’Addato del Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche (FIM) di Unimore, dopo avere conseguito il titolo di Dottore di Ricerca con eccellenti risultati, ha immediatamente ottenuto un assegno di ricerca presso il centro EN&TEC, sempre di Unimore.

Attualmente la dott.ssa Maria Chiara Spadaro è Research Officer presso l’Università di Swansea, nel Regno Unito.
Il suo campo di ricerca, nel quale si è distinta, è lo studio di nuovi materiali nel campo delle nanoscienze e delle nanotecnologie, in particolare nanoparticelle metalliche e di ossidi con potenziali applicazioni nella catalisi, nelle memorie magnetiche e nella conversione di energia solare.
La dott.ssa Maria Chiara Spadaro non è nuova a queste performance. Precedentemente era stata premiata dalla Società Italiana di Microscopia Elettronica ed aveva ottenuto altri riconoscimenti nel corso di congressi internazionali.

“Credo che il premio conferito alla dott.ssa Spadaro – ha affermato il prof. Sergio D’Addato del Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche di Unimore -, oltre ad un riconoscimento personale, dia anche lustro al nostro Ateneo, e confermi i suoi sforzi atti a valorizzare le potenzialità dei giovani ricercatori”.

[Ultimo aggiornamento: 02/10/2018 13:54:43]